Kirsten Lockie

    

 

 
 
         

 

         


 

 

 

 

 

       

 

 

    

   

 

 

 


 

   

Passi Consapevoli

"Al di Là di ciò che è giusto e ingiusto cè un campo, ci vedremo là" Rumi.

Passi Consapevoli è una raccolta di 18 impronte di piedi in terracotta impresse durante l’evento interattivo di Pezzi Pazzi d’Arte a San Casciano nel Giugno 2012.

"Passi Consapevoli" è il proseguimento di "Costruendo Muri Consapevoli" in cui furono raccolte 348 impronte della mano. A ogni persona fu chiesto di essere consapevole dell’impronta che lascia in questo mondo, di imprimere il palmo della mano (che rappresenta la loro impronta) su una forma di argilla (che rappresenta la terra). Per fare in modo che l’impronta avesse un’intenzione consapevole gli fu chiesto di ricordare qualcuno o qualcosa che ha nutrito loro o la loro gioia di vivere, creando il senso di appartenenza, riconoscendo con sincerità il dono e il tempo che gli è stato dato.  Muri Consapevoli sono stati costrutti nel Novembre di 2009.

"Passi Consapevoli" è la terza fase di un sogno per lo sviluppo dello spazio sopra lo Stianti.

I mattoni sono stati ideati per far parte di una pavimentazione intorno ai Muri Consapevoli.

I passi camminano verso i due muri, i quali fanno parte di due grandi cerchi.

Lo spazio tra i muri rappresenta l’attimo tra un’azione e la reazione, tra l’inspirazione e l’espirazione, un posto di silenzio e pace oltre la dualità. Lo spazio offrirebbe un posto tranquillo; uno spazio multifunzionale per mostre d’arte, produzioni teatrali, spettacoli di danza, ed altri eventi culturali, informativi e un posto dove ricordare i propri sogni.

La terrazza diventerebbe così un luogo vitale di aggregazione e sviluppo culturale

per San Casciano.

Ad ogni passo dell’evoluzione la nostra capacità di comprendere è diversa e ognuno di noi ha una storia da raccontare. Per me i mattoni dei Passi Consapevoli concretizanno un processo personale, e tenta di trasportare l’arista in me alla ricerca dell’equanimità e della bellezza, utilizzando un mezzo di estrema semplicità, un gesto umile: il lavaggio dei piedi.

Prima del lavaggio dei piedi le persone hanno scelto una carta a caso su cui era scritta una frase sul quale riflettere. Dopo aver riflettuto, e dopo il lavaggio dei piedi, le persone hanno lasciato il loro passo su una forma di creta, creando i Passi Consapevoli.

Voglio ringraziare tutte le persone che hanno partecipato al processo, lasciando la propria impronta e dimostrando sensitività con un atto di condivisione e rispetto, creando i primi Passi simbolici di un cammino collettivo.

Grazie per aver mostrato la via.

 

 
 

 

 
 

 


 

   

Copyright © Kirsten Lockie